Automonitoraggio glicemico

Grazie agli appositi ‘lettori’, la persona con diabete può in qualsiasi momento e luogo verificare con precisione l’andamento della glicemia. I dati raccolti possono essere trasferiti su un documento cartaceo (il diario glicemico) o organizzati nella memoria del lettore. L’automonitoraggio glicemico consiste nel tenere sotto controllo l’andamento della glicemia con test effettuati a scadenze prefissate (lo schema di automonitoraggio) o quando la persona con diabete vuole verificare l’effetto di una sua scelta ad esempio alimentare o se sospetta di avere una ipoglicemia.